Infopoint lavoro

Denuncia lo sfruttamento, rompiamo la solitudine

Obiettivo: dare supporto ai lavoratori e alle lavoratrici che stanno subendo gli effetti della contrazione economica

La città di Bologna ha mantenuto in questi anni i primi posti relativamente al tasso di occupazione tra le grandi province italiane.
Il mantenimento dei livelli occupazionali è stato però accompagnato da un boom di contratti atipici, a termine o di somministrazione che hanno coinvolto in particolar modo il settori dei servizi pubblici e privati, dalla cura alle consegne di cibo, determinando un orizzonte di lavoro sottopagato, precario e sfruttato.
L’emergenza COVID-19 ha fatto emergere con ancora più forza queste contraddizioni, mostrandoci la drammaticità di una situazione che sta mostrando il peggio in termini di annichilimento delle libertà sindacali.
Situazioni di ricatto, pressione, minaccia di licenziamento oltre che costrizione al lavoro sono all’ordine del giorno sia per i lavoratori dipendenti e con contratti stabili ma soprattutto per precari, lavoratori in appalto, collaboratori, tirocinanti e stagisti privati degli strumenti di basi di tutela sindacale.
In questi momenti drammatici, abbiamo deciso di mettere a loro disposizione, ma anche a tutti quelli che ne sentissero il bisogno, una linea telefonica dove poter chiedere informazioni, dove poter denunciare eventuali abusi subiti in questi giorni o dove semplicemente trovare un conforto in tempi così difficili.
In più abbiamo deciso di attivare un infopoint per restare informati sulle misure del governo riguardanti il lavoro e la sua tutela.
Non possiamo accettare che anche in questi tempi dominino l’individualismo e la solitudine, l’arroganza e il sopruso, i profitti e le speculazioni.

Contattaci alla mail
info.bo.opera@gmail.com
indicando nell’oggetto: INFOPOINT LAVORO